L’impresa e la Cassa Edile

 
La Cassa Edile è un ente previsto dai contratti collettivi di lavoro del settore edile. Compito della Cassa Edile è quello di fornire ai lavoratori dipendenti dalle imprese edili industriali e artigiane una serie di prestazioni che garantiscano all’operaio edile un trattamento salariale parificabile a quello goduto dagli occupati negli altri settori economici. Le prestazioni della Cassa Edile sono finanziate con la contribuzione di imprenditori e di lavoratori.
L'adesione alla Cassa Edile è quindi obbligatoria per tutte le imprese edili.
L’amministrazione della Cassa è paritetica: le organizzazioni sindacali degli imprenditori e dei lavoratori forniscono, ognuna, metà degli amministratori. Sono organi della Cassa: il Comitato di Presidenza, il Comitato di Gestione, il Consiglio Generale e il Collegio Sindacale.
L’impresa è tenuta a versare mensilmente, entro il giorno 20 del mese successivo, le quote di salario e i contributi previsti; inoltre deve inviare le relative denunce.
La Cassa Edile provvede poi al pagamento ai lavoratori degli elementi salariali accantonati; ciò avviene due volte all’anno, nei mesi di luglio e dicembre, come liquidazione dell’accantonamento per ferie, gratifica natalizia e per malattia, infortunio e malattia professionale.
La Cassa Edile copre anche l’indennità integrativa per malattia, infortunio e malattia professionale.
In un settore fortemente marcato dalla mobilità degli insediamenti, dalla stagionalità del lavoro di produzione, dalla mobilità accentuata della manodopera è così garantito il diritto dell’operaio di percepire queste forme di salario differito.
I contributi versati dall’impresa sono impiegati come segue:
L’anzianità professionale edile, corrispondente allo "scatto di anzianità" negli altri settori, è erogata ogni anno nel mese di maggio. Il finanziamento avviene attraverso un fondo comune, con oneri mutualizzati a carico delle imprese.
Con il contributo per indumenti da lavoro i singoli operai aventi diritto ricevono annualmente dalla Cassa Edile scarpe e vestiario da lavoro conformi alle norme di sicurezza.
I contributi per l’istruzione professionale e la formazione alla sicurezza vengono inoltrati al Comitato Paritetico Edile per la formazione e la sicurezza, il quale offre all’impresa e ai suoi dipendenti le prestazioni corrispondenti.
La Cassa Edile della Provincia Autonoma di Bolzano, attraverso i contributi riscossi, assicura inoltre una serie di prestazioni di carattere sanitario e assistenziale ai lavoratori iscritti e ai loro familiari.
Un documento di grande importanza per le imprese è il DURC. Nel settore edile il documento unico di regolarità contributiva è redatto dalla Cassa Edile in collaborazione con INPS e INAIL. Il DURC deve essere richiesto online attraverso il sito dell'INAIL (www.inail.it) oppure dell'INPS (www.inps.it). Esso fa riferimento ai versamenti contributivi dovuti fino alla fine del secondo mese precedente la richiesta e ha una validità di 120 giorni. Prima di questo termine non è possibile richiedere un altro DURC. Ciò può risultare problematico per le imprese, soprattutto in caso di pagamenti in scadenza verso imprese subappaltatrici. Infatti, la responsabilità solidale prevede che le imprese subappaltanti debbano coprire i contributi non versati a INPS, INAIL e Cassa Edile da parte delle imprese subappaltatrici.
Con la denuncia di nuovi lavori e la comunicazione alla Cassa Edile dei subappalti, la Cassa Edile è in grado di avvertire tempestivamente l'impresa subappaltante o il committente qualora non vengano versati i contributi dall'impresa subappaltatrice; è così possibile evitare spiacevoli sorprese dovute alla responsabilità solidale. Un aiuto è dato anche dal seguente servizio che offre l'elenco di tutte le imprese con una situazione contributiva regolare.
 

I nostri servizi

Elenco imprese in regola con i versamenti

Qui sono pubblicate tutte le imprese associate che presentano una situazione contributiva regolare. L’elenco è aggiornato continuamente ed è utile in occasione di assegnazione e controllo di subappalti.

Accordi internazionali

Per le imprese che eseguono lavori all’estero gli accordi quadro sottoscritti dalla nostra Commissione Nazionale delle Casse Edili con la BUAK austriaca, la SOKA-BAU germanica e la UCF francese offrono grandi vantaggi. Con una semplice comunicazione le nostre imprese associate sono esonerate da doppi pagamenti e possono usufruire di questa agevolazione burocratica!

Cantieri in Austria: richiesta di esonero iscrizione BUAK
Cantieri in Germania: richiesta di esonero iscrizione SOKA-BAU
Cantieri in Francia: richiesta di esonero iscrizione UCF

Newsletter

Le novità sono inviate alle imprese iscritte attraverso la nostra newsletter. Essa viene spedita all'indirizzo di posta ellettronica certificata (PEC) che ci è stato comunicato. E' quindi importante controllare regolarmente la propria casella PEC!
PER ULTERIORI INFORMAZIONI:
Georg
0471 305026
Luca
 
0471 305023
Sara
 
0471 305021
Caterina
 
0471 305016
Alexander
 
0471 305031